Radiofrequenza - MEDICINA ESTETICA BRESCIA, CHIRURGIA ESTETICA BRESCIA, IBSA e l’acido ialuronico, Hydrolift, trattamento acido ialuronico.

Vai ai contenuti

Menu principale:

medicina estetica

Radiofrequenza


La radiofrequenza si fonda sull’utilizzo di energia elettrica, emanata da apparecchiature che si avvalgono di manipoli attraverso cui l’energia arriva sottocute come calore determinando una trasformazione del collagene. L’azione di riscaldamento provoca un immediato accorciamento delle fibre di collagene e di elastina, stimolando i fibroblasti a sintetizzare nuovo collagene “giovane”.
Trattandosi di un trattamento antiage, è particolarmente indicata per persone di età compresa tra i 35 e i 60 anni, che vogliano restituire tonicità e definizione all’ovale, eliminando le rughe . Naturalmente è possibile usufruirne a qualsiasi età: anzi, con una pelle più elastica si avranno effetti migliori e più duraturi
Il trattamento con la radiofrequenza richiede l’uso di macchinari che possono essere utilizzati solo in centri dove operano medici estetici qualificati, quindi non lasciatevi tentare da prezzi bassi e false conoscenze perchè i rischi per la pelle sono elevati. L’intervento non è invasivo, si può effettuare in ambulatorio medico
L’intervento può essere effettuato su tutti i fototipi di pelle ed anche nei periodi estivi, in quanto il sole non rappresenta una controindicazione. Le sedute con radiofrequenza non richiedono una preparazione particolare, prima del trattamento vero e proprio sulla pelle viene applicata di solito una crema.
Il trattamento può durare dai quindici ai sessanta minuti a seconda della zona da trattare e al termine la pelle può risultare arrossata. Normalmente non è presente dolore e l’effetto immediato è di distensione cutanea, mentre nel tempo si ottiene un’ aumentata produzione di nuovo collagene, con pelle più distesa e compatta.
Il trattamento ha una lunga durata, ma non è permanente, perciò se si vuole mantenere un risultato ottimale, la radiofrequenza deve essere ripetuta una volta ogni due mesi.
Le tempistiche variano da caso a caso in quanto sono influenzate da fattori soggettivi legati al tipo di pelle e al naturale invecchiamento.
Non vi sono particolari controindicazioni legate alla radiofrequenza, ma è sempre necessario rivolgersi ad un medico estetico qualificato vista la temperatura elevata con cui lavorano le macchine utilizzate. Il rischio in cui si può incorrere è quello di un’ustione sulla pelle, ma se ci si rivolge ad un professionista i rischi sono quasi inesistenti.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu